in guide

Disdetta Wind

Hai scelto Wind come operatore di telefonia mobile perché avevi visto un offerta super conveniente pubblicizzata in TV. Dopo qualche tempo ti rendi conto però che il servizio offerto da Wind non ti soddisfa e vorresti disdire tutto? Non c’è problema capita spesso che per mille motivi non restiamo soddisfatti lungo di una offerta che all’inizio ci sembra perfetta per i nostri bisogni.

Ora però vuoi capire come fare a dare la disdetta Wind. Nessun problema la procedura è molto semplice se provi a leggere questa guida.

Prima di tutto però devi sapere che purtroppo, nella maggior parte dei casi non è possibile fare la disdetta Wind senza spendere nulla. Ovviamente però se rispetti le tempistiche e le modalità di recesso previste dal tuo contratto dovresti riuscire a cavartela sborsando soltanto pochi euro.

Qui di seguito ti spiegherò prima come effettuare la disdetta Wind della telefonia mobile e poi come farlo con la linea fissa. Se tutto va come deve, riuscirai a completare l’intera procedura senza fastidiose perdite di tempo.

Come fare la disdetta Wind per la linea mobile

Per effettuare la disdetta Wind per un abbonamento di una linea mobile, non devi fare altro che chiedere la portabilità del numero per passare ad un altro operatore di telefonia mobile. Generalmente non sono dovuti costi di disattivazione, ma ci sono delle eccezione, in caso di recesso anticipato da un contratto che prevede vincoli temporali (es. 12-24 o anche 30 mesi) è necessario rimborsare tutte le promozioni e i bonus che ci sono stati concessi in fase di ingresso.

Un altro caso molto comune e quando si vuole disdire un abbonamento con cui era compreso anche l’acquisto di uno smartphone, di un tablet, di un router portatile oppure di una chiavetta a rate.
In questi casi bisogna pagare le rate rimanenti per il riscatto del dispositivo più la maxi-rata finale se prevista. Per maggiori informazioni a riguardo, puoi consultare l’apposita sezione del sito Internet di Wind dedicata alla trasparenza tariffaria e le condizioni generali relative alle offerte con telefono incluso, ma sopratutto leggere bene la copia del contratto che abbiamo firmato quando abbiamo preso il nostro smartphone.

Ovviamente quando vogliamo dare disdetta Wind, possiamo metterci in contatto con WIND tramite uno dei tanti canali di customer care disponibili: chiamando il servizio clienti al numero 155, oppure inviando un messaggio privato mediante la pagina ufficiale su Facebook di WIND, invia un messaggio diretto su Twitter al profilo uffuciale oppure mediante l’applicazione di Wind Talk disponibile su Android e anche ovviamente per iOS. Per maggiori dettagli, leggi la guida su come parlare con un operatore Wind.

Puoi anche cedere il contratto ad un’altra persona se non sei interessato a disdire Wind, puoi andare in un negozio Wind e chiedere di fare la voltura. Ti verrà chiesto di indicare i dati della persona a cui vuoi passare il contratto.

Andare in negozio WIND è anche la soluzione più indicata per riversare il credito residuo della tua SIM su una nuova scheda ricaricabile. Queste operazioni hanno sempre la necessità di avere a portata di mano i documeti di identità e il codice fiscale.

Come fare la disdetta Wind per la linea fissa

Passaggio ad altro gestore

Hai voglia di passare a un altro operatore telefonico per la tua linea fissa e vorresti capire come fare la disdetta Wind (Infostrada)? Il primo passo che devi fare è chiamare il servizio clienti del nuovo operatore a cui vuoi abbonarti e non dovrasi fare altro che chiedere la portabilità che per portare a termine dovrai comunicare al nuovo operatore il tuo codice di migrazione Infostrada, che trovi sempre su ogni bolletta, il codice è indispenasabile per far partire la procedura in quanto identifica univocamente la tua linea telefonica.

Il codice di migrazione non è altro che un codice alfanumerico composto da 7-18 caratteri che ti permette di identificarti in maniera univoca nell’ambito delle linee telefoniche. Essendo un codice riservato e, quindi, bene non diffonderlo in quanto permette di autorizzare facilmente il cambio di operatore con la portabilità del numero (cioè mantenendo il proprio numero). Il codice è sempre scritto nella bolletta di Infostrada (questo vale per tutti gli operatori di telefonia) ma può essere richiesto telefonicamente, chiamando il 155, seguendo le istruzioni della voce guida e poi pigiando il tasto relativo alla linea fissa e selezionare il tastierino numerico per l’apposita opzione.

La telefonata nel caso di richiesta di passaggio a nuovo operatore di telefonia viene registrata, per motivi legali, una volta comunicato il codice di migrazione al nuovo gestore non dovrai fare più nulla. I due provider si occuperanno della faccenda in maniera autonoma e, salvo problemi, nel giro di pochi giorni lavorativi la procedura di migrazione dovrebbe essere completata.

Nel frattempo che la linea fissa passi materialmewnte al nuovo gestore di telefonia fissa riceverai dei documenti da parte del nuovo operatore tramite email o tramite posta “normale”.

I documenti andranno stampati (nel caso di e-mail), compilati, firmati e inviati via fax o raccomandata A/R seguendo le indicazioni ricevute. Alla documentazione in oggetto ti verrà chiesto di allegare anche una fotcopia di documento d’identità in corso di validità del codice fiscale.

I costi di disattivazione previsti per il passaggio da Wind (Infostrada) a un altro operatore, sono stati fissati a 35,00 euro. Tutte le apparecchiature concesse in comodato d’uso, come il modem, vanno restituiti entro 30 giorni dalla disattivazione della linea riconsegnandoli presso qualsiasi centro Wind oppure vanno pagati 40,00 euro se non sono ancora trascorsi 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico o 1,00 euro se chiediamo disdetta a WIND dopo più 2 anni.

La procedura da seguire per cambiare gestore non è difficile ma nel caso di ulteriori dubbi leggere pure la guida su come cambiare operatore telefonico che ho pubblicato qui su GuidaCellulari.com.

Disdetta WIND entro 14 giorni dall’attivazione

Nel caso che il tuo abbonamento Wind (Infostrada) sia in essere da meno di 14 giorni puoi richiederne la disdetta senza sostenere alcun costo, semplicemente avvalendoti del tuo diritto di recesso previsto dalla legge.

Il diritto di recesso però è applicabile solamente se abbiamo fatto richiesta di abbionamento a distanza ovvero via WEB o al telefono. Ivece se abbiamo sottoscritto un abbonamento di telefonia fisa con WIND (Infostrada) in un negozio WIND non sarà possibile fare disdetta WIND senza pagare le penali previste nel caso visto sopra.

Se rispetti i requisiti di cui sopra, tutto quello che devi fare è metterti in contatto con il servizio di customer care di WIND e comunicare che vuoi avvalerti del diritto di recesso.

A questo punto ti sarà inviato un modulo da compilare e inviare a Wind con raccomandata A/R all’indirizzo:

WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano MI

Non dovrai sostenere alcun costo per la cessazione dell’abbonamento se chiedi di usufruire del diritto di recesso prima dei 14 giorni dall’attivazione. Gli apparecchi in comodato d’uso ricevuti dall’operatore però dovrai provvedere a restituirli entro 30 giorni dalla disattivazione della linea recandoti presso un qualsiasi centro Wind presente nella tua zona.

Disdetta WIND Cessazione totale della linea

Se vuoi la disdetta Wind (Infostrada) per cessare definitivamente la linea, la prima cosa che devi fare è andare sul sito Internet di WIND e cliccare sul collegamento Modulo per la richiesta di disdetta del tuo contratto per scaricare il modulo PDF necessario ad annullare il contratto telefonico.

Per eseguire il download del modulo, clicca sull’icona del floppy disk per avviare subito il download e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare.

Oppure scaricare direttamente qui il modulo di richiesta disdetta abbonamento WIND.

Non ti resta da fare altro che stampare il modulo scaricato dal sito di Wind, compilarlo e spedirlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo:

WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, Cap 20152 Milano (MI)

Ricordati di allegare copia di un documento d’identità valido, altrimenti il modulo non verrà preso in considerazione dal gestore.

Una volta inviata la richiesta via raccomandata A/R, la disdetta diverrà effettiva entro 30 giorni dalla ricezione del modulo compilato, in questo caso farà fede la data che sarà presente sulla cartolina che riceverete come ricevuta di ritorno.

I costi di disattivazione, dovrebbero essere di 65,00 euro per la cessazione completa della linea oppure 50,00 euro per cessazione del solo servizio voce. In concomitanza con la disdetta della linea, puoi acquistare il modem e gli altri apparati Infostrada forniti in comodato d’uso pagando una cifra pari a 40,00 euro per dispositivo se non sono ancora passati 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico. Pagherai solo 1,00 euro se la soglia contrattuale di 24 mesi è stata superata.

I costi di disattivazione della linea possono essere soggetti a variazioni. Consulta le condizioni generali di contratto che puoi trovare su questa pagina del sito WIND

Se cambi idea dopo aver inviato la raccomandata, puoi annullare la disdetta del contratto Infostrada utilizzando il modulo di revoca disponibile sul sito WIND. Il documento va stampato, compilato e spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo:

WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, Cap 20152 Milano (MI)

Invia la raccomandata con il modulo compilato e una fotocopia di un documento d’identità.

Leggi anche