Guida: Come sincronizzare iCloud con Outlook

iCloud, introdotto da Apple con iOS 5, permette di sincronizzare automaticamente verso tutti i dispositivi collegati al nostro account personale Apple ID tutti i contenuti preferiti, come ad esempio i messaggi di posta elettronica, i calendari, i preferiti di Safari, le immagini, e molto altro ancora. Ma se desideriamo sincronizzare iCloud con Outlook, come possiamo fare? Il programma di Microsoft è in grado di gestire in maniera potente e avanzata la nostra agenda, ma trattandosi appunto di un programma della concorrenza, il suo uso con iCloud non è proprio una passeggiata. In questa guida vediamo assieme come fare!

Come sincronizzare iCloud con Outlook
Come sincronizzare iCloud con Outlook

Allora, per prima cosa dobbiamo assicurarci di avere un iPhone, iPad o iPod Touch aggiornato almeno al sistema operativo iOS 5. Come già detto nel paragrafo introduttivo, il servizio iCloud è presente soltanto da iOS 5 e successivi. Successivamente dobbiamo creare un account iCloud: se non l’abbiamo già fatto, apriamo la schermata delle Impostazioni, scegliamo la voce iCloud e creiamo appunto l’account.

Perfetto, a questo punto accendiamo il nostro PC (deve avere almeno Windows 7 oppure Windows Vista Service Pack 2), scarichiamo il Pannello di Controllo iCloud e assicuriamoci di avere installato il software Microsoft Outlook. Per una migliore compatibilità, è consigliata la presenza di Outlook 2007 o versioni successive.

Dopo aver controllato che Outlook sia il client predefinito per i messaggi di posta elettronica e dell’agenda elettronica, installiamo il “Pannello di Controllo iCloud“ e avviamolo. Accediamo con il nostro account Apple ID (lo stesso dell’iPhone, iPad o iPod Touch) e mettiamo il segno di spunta sulle prime tre voci dell’elenco, ovvero i contatti, i messaggi di posta elettronica e il calendario. Tutto fatto!

Leggi anche

Pubblicato da Jack Anarzulla

Jack è un appassionato di smartphone e tecnologia, che scrive da anni come ghost writer di un noto guru della divulgazione informatica italiana. Per ovvie ragione usa uno pseudonimo

Lascia un commento