HTC M7 e l’invasione degli ultrapixel

La nuova frontiera del marketing per gli smartphone si sposta dalle CPU multi-core verso i megapixel della fotocamera con numeri che fanno venire il mal di testa. Ormai il taglio minimo per uno smartphone top di gamma 2013 è intorno ai 12-13 megapixel. Nokia arriva fino a 41 megapixel con il suo nokia 808 pureview e con il prossimo Lumia EOS. HTC ribalta tutto con una nuova definizione, gli ultrapixel del suo HTC M7.

Gli ultrapixel permettono di avere certamente foto al livello di quelle ottenute con i 41 megapixel del Nokia 808 Pureview, anche se con soli 13 megapixel che ha la fotocamera del HTC M7. Il sensore del HTC M7 è del tipo Sigma Foveon X3 che ha un sensore a tre strati che raccoglie ognuno un colore fondamentale. I sensori tradizionali hanno diversi recettori per ogni colore e spesso interpolano le gradazioni cromatiche via software.

htc m7
htc m7

La tecnologia Nokia Pureview produce immagini da 8, 5 e 3 megapixel concentrando le informazioni dal suo enorme sensore da 41 megapixel. La starda seguita invece dei cosidetti ultrapixel permette di usare sensori più piccoli che riescono allo stesso modo a produrre immagini con colori e dettagli migliori. HTC M7 avrà un sensore con tre moduli da 4.3 megapixel che combinati forniranno immagini dettagliate e dai colori più fedeli alla realtà.

Il nuovo smartphone non è ancora stato presentato ufficialmente ma HTC ha diffuso un breve comunicato con un infografica molto spiritosa che mostriamo qui sotto. Leggetelo tutto è molto simpatico, in pratica mostra la storia della fotografia dai primi dagherrotipi fino alla tecnologia Pureview. La storia finisce con un punto interrogativo ma con una didascalia molto interessante per il 2013: “HTC lancia una nuova esperienza per audio e foto su dispositivi mobili”.

storia della fotografia secondo HTC
storia della fotografia secondo HTC
Leggi anche