in notizie

Samsung registra il nome “Turtle Glass”: addio Gorilla Glass?

Samsung sembra proprio intenzionata a produrre tutte le componenti dei suoi smartphone in casa, dopo aver usato i suoi processori Exynos al posto dei Qualcomm nell’ultima generazione dei Galaxy S.

Ora sembra che tocchi anche alla ormai storica collaborazione con Corning, produttore dei famosi Gorilla Glass. I vetri che proteggono gli schermi dei display dei terminali devono avere caratteristiche ben precise, devono avere resistenza e offrire una particolare resistenza ai graffi. Senza dubbio finora abbiamo visto uno strapotere della Corning sul mercato, visto che tutti i maggiori produttori usano i suoi prodotti.

Samsung però ha appena registrato il nome “Turtle Glass”, un nome che evoca un prodotto resistente e longevo. Al momento non sappiamo quali siano i piani di Samsung, che potrebbe come sembra usare dei vetri prodotti da se oppure semplicemente riservarsi il nome per non farlo usare ad altri concorrenti.

Samsung potrebbe però anche usare il nome appena registrato per i vetri da usare sugli smartphone pieghevoli che abbiamo visto brevettare nei mesi scorsi. In molti si aspetteno di vedere infatti modelli con schermo pieghevole entro la fine del 2016, e nulla vieta di pensare che il nome “Turtle Glass” possa essere usato per i vetri da usare su questi terminali.

Leggi anche